La nostra storia

Un viaggio che dura da una vita intera.

Nasce tra amici la voglia di suggellare con un atto significativo l'unione tra motociclisti. Il 20 luglio 1936, il primo vagito del Moto Club Generoso di Mendrisio.

L'inizio è un misto di gare sociali e corse campestri. Dobbiamo attendere il 1938 per il primo Circuito di Mendrisio, classico circuito cittadino della lunghezza di 1,3 Km. Tra case, marciapiedi e alberi, Lorenzetti si aggiudica la gara in sella alla Benelli 250cc. Nella seconda edizione del 1939 vincono Nocchi su Moto Guzzi 250, Kaufman su NSU 350 e Bizzozero sulla Bianchi nelle 500cc. Dopo la guerra nel 1946 Pagani trionfa nelle 500cc con la Gilera 4 cilindri compressore, versione derivata dalla famosa Rondine e canto del cigno per questo bolide nato per contrastare le tedesche BMW anteguerra.

Bellotti sulla Moto Guzzi 250, Kappenberger con la Velocette 350 si impongono nell'edizione del 1948. Nel 1950 Galfetti con la Moto Guzzi 250, Brughelli AJS 350 e Silvio Mazzola sulla Moto Guzzi Dondolino 500 stabiliscono un dominio tutto ticinese. Tutte queste gare hanno avuto una loro peculiarità sia come prova di Campionato Svizzero, o come gara a partecipazione Internazionale.

SEO

I dirigenti si rendono conto di avere potenzialità e capacità organizzative. Una riprova, tra le sue file sono nati e cresciuti dirigenti ed organizzatori di alto livello. Carletto Crivelli già commissario sportivo FMS e FIM per le gare in circuito, "Cross" e "Sei giorni internazionale". L'Ing. Luigi Brenni già Presidente FMS e Presidente commissione sportiva FIM, nonché sovrintendente all'omologazione e sicurezza dei circuiti per le prove di Campionato del Mondo. Capacità organizzative dicevamo che per la conta al momento sono: 5 circuiti stradali a Mendrisio tra prima e dopoguerra, oltre 10 corse in salita al Monte Generoso, una gara di Karting, oltre 10 Motocross, e varie gare su circuiti all'estero come Monza, Casale Monferrato, Varano de Melegari e Imola.

Tra circuiti e corse in salita l'AMCG ha visto sfilare corridori di fama internazionale e Campioni del Mondo. Gli Italiani Nello Pagani, Enrico Lorenzetti, Carlo Bandirola, Alfredo Milani, Gianni Leoni, Raffaele Alberti, Umberto Masetti, Jader Ruggeri, Nino Grieco, Angelo Tenconi, Paolo Campanelli. Gli Svizzeri Luigi Taveri, Florian Camathias, Fritz Scheidegger, Bruno Kneubuhler, Hans Muller, Walter Rungg, Philippe Coulon, Sergio "Seo" Pellandini e Oliver Petrucciani. I Germanici Dieter Braun, H.G.Anscheidt. Tra gli inglesi annoveriamo Phil Read e Mike Hailwood (sulla Honda 250-6!!!) con il suo famoso meccanico Nobby Clark, ultimi freschi ricordi ancora vivi tra la popolazione. Per il motocross il pluri iridato svedese Halman Torsten, la squadra Russa al gran completo, gli italiani Ostorero, Cavallero e Angiolini rappresentano il meglio visto a Mendrisio.

SEO
SEO

L'AMCG è orgoglioso di avere annoverato tra le sue file sei corridori che nel loro insieme hanno portato nell'albo d'oro del club dieci titoli di Campione Svizzero e uno di Campione Europeo:

Campionato Svizzero Velocità
1950 Aurelio Galfetti Moto Guzzi 250cc e Guzzi 500cc
1967 Alo Zanetta Aermacchi 250cc
1967 Tino Brenni Aermacchi 350cc e Triumph 500cc
1969 Enrico Canonica Guazzoni 50cc
Campionato Svizzero Enduro
1975 Fausto Martinelli KTM
1976 Fausto Martinelli KTM
1979 Fausto Martinelli KTM
1980 Fausto Martinelli KTM
Campionato Europeo della montagna
1981 Elio Fontana Yamaha 250cc
SEO

Al momento attuale, nell'impossibilità materiale di organizzare corse in salita, il nostro club organizza con notevole successo di partecipanti e pubblico la Rievocazione storica della corsa in salita del Generoso, mitico "Trofeo RiRi" di sicuro interesse per ogni generazione. Per alcuni anni verso settembre le forze del club sono concentrate al motocross nel tradizionale terreno della Rossa sulla piana di San Martino.

Il nostro palmares contiene gare di velocità in circuito, in salita, gare di motocross, enduro, regolarità fuoristrada, gare di karting, gimcane, raduni con sfilate e visite alla migliori case produttrici di moto del momento.